Tempo di lettura: 2 minuti

Castelnuovo di Conza. È ricoverato in gravi condizioni di salute all’ospedale Cardarelli di Napoli, un pastore 70enne di Castelnuovo di Conza, rimasto ustionato mentre ha provato a mettere in salvo il suo gregge di pecore dall’incendio di un terreno di pascolo di proprietà. L’episodio si è verificato in località Marzi, nel comune dell’Alto Sele dove il 70enne abita con la sua famiglia. Era da poco passato il primo pomeriggio quando l’uomo, che era in casa, vedendo una nuvola di fumo provenire da uno dei terreni di proprietà, si è precipitato verso il rogo e nel tentativo di mettere in salvo il suo gregge pecore che stava pascolando nel terreno avvolto dalle fiamme , è inciampato a terra, ferendosi. In pochi minuti le fiamme hanno avvolto l’anziano che ha riportato ustioni del 40% su tutto il corpo. Un gesto coraggioso quello del pastore di Castelnuovo di Conza, che pur rischiando la vita, è riuscito a mettere in salvo i capi di bestiame. Gravemente ustionato, il 70enne è stato trasportato dal 118 in ospedale dove resta ricoverato sotto stretta osservazione medica, mentre sulle cause che hanno scatenato il rogo indagano con massimo riserbo i Carabinieri della locale stazione che non escludono nessuna ipotesi.

di Mariateresa Conte