Tempo di lettura: < 1 minuto

Valva (Sa) – Dovrebbe partire a breve, l’iter di erogazione dei fondi stanziati dal Governo, a favore dei sopravvissuti e dei partenti delle vittime della tragedia dell’hotel Rigopiano, il resort abruzzese, travolto e distrutto da una slavina che il 18 gennaio 2017 provocò 29 morti.

Tra le vittime, anche il giovane 28enne salernitano, originario di Valva, Stefano Feniello.

Oggi, dopo anni di richieste al Governo da parte dei sopravvissuti e di alcuni dei parenti delle vittime del resort, a cui seguì la promessa fatta alle famiglie dall’allora Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che aveva annunciato lo stanziamento e l’erogazione di un fondo di 10milioni di euro, l’iter per l’elargizione dei soldi potrebbe arrivare in poco tempo.

Nei prossimi giorni infatti, ai sindaci dei comuni di residenza delle vittime e dei parenti, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, invierà per presa visione, il protocollo inerente i criteri di assegnazione delle risorse, secondo quanto concordato tra Governo e amministratori comunali.