Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – “Somministriamo, in media, duecento tamponi rapidi dalle ore 8 alle 20 di ogni giorno presso la nostra sede di via Smaldone. Il tempo di risposta è di circa 15 minuti”. Mentre il patron Humanitas Roberto Schiavone racconta, alle sue spalle si percepisce che il meccanismo così organizzato, e con questi tempi certi, funziona. “Il tampone naso-faringeo è affidabile oltre il 90%. Tanto che tutte le positività qui riscontrate sono poi state confermate al tampone successivamente effettuato presso l’Usca”.

Sistema rapido, efficace, economico (“chiediamo un contributo di 25 euro per garantire la copertura dei costi e il compenso al personale medico e infermieristico”) tanto che è richiesto anche dagli imprenditori: “I medici aziendali si rivolgono a noi per verificare le eventuali positività delle loro maestranze”. Sul tempo-record di circa 15 minuti, Schiavone svela: “Oggi le Usca sono cariche di lavoro. Sta capitando poi sempre più spesso che bisogna ripetere i tamponi con allungamento dei tempi nelle risposte. Anche fino ad  un mese”. Schiavone, infine, conferma il trend in discesa nel rapporto postivi/tamponi.