Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – L’imprenditore Antonio Ilardi mostra il mare pulito che oggi lambisce la sua struttura ricettiva, il Polo Nautico, situata a Pastena, per rispondere all’attacco lanciato ieri dal Codacons che aveva chiesto la chiusura delle spiagge della città di Salerno e ipotizzato il reato di disastro ambientale in base ad alcuni episodi di inquinamento marino. Per Ilardi ci sono i presupposti per presentare una contro denuncia per procurato allarme e valutare di richiedere il risarcimento dei danni occorsi alle attività turistiche dalle gravi notizie diffuse dal Codacons che rischiano di creare grave pregiudizio e nocumento alle imprese e ai lavoratori del turismo e della ristorazione, già in difficoltà a seguito dei danni arrecati dalla pandemia.