Tempo di lettura: 2 minuti

Salerno – Sarà Giuseppe Giuliano, siciliano il nuovo dirigente del settore ambiente del Comune di Salerno, chiamato a sostituire Luca Caselli, il suo predecessore andato in pensione ma al momento anche agli arresti domiciliari per la vicenda legata alla gestione degli appalti alle otto cooperative sociali che avevano come riferimento Vittorio Zoccola e l’ex assessore alle politiche sociali Nino Savastano, anche lui ai domiciliari.al settore ambiente, dove da due giorni si è insediato il nuovo dirigente,  spetta decidere di concerto con l’assessorato guidato da Massimiliano Natella come affidare i servizi di manutenzione del verde pubblico, parchi ed altre aree del capoluogo, attualmente fermi per lo stop imposto dall’indagine anche ai dipendenti.

Da tre giorni una delegazione dei 150 lavoratori presidia il Comune di Salerno in attesa di una risposta. Sulla vicenda si registra anche una presa di posizione della Cgil che attraverso il segretario provinciale Arturo Sessa ha dichiarato che deve essere superata l’esperienza delle cooperative e bisogna immaginare percorsi chiari e trasparenti che abbiano come obiettivo la stabilità contrattuale e salari dignitosi.Per l’assessore all’ambiente Natella ( nel video una sua dichiarazione) nessuna preoccupazione: ci sono normative precise da seguire che indicano il percorso ed il Comune di Salerno, attraverso l’assessore all’ambiente, si dice pronto ad andare avanti così come ci sono garanzie che possono offrire un futuro anche ai lavoratori bisognosi inseriti nelle cooperative.