Tempo di lettura: 1 minuto

Salerno – Gli edili, ma non solo. Sotto i portici della Prefettura di Salerno, questa mattina, in occasione della manifestazione nazionale per rilanciare i cantieri, c’erano anche i 19 lavoratori della Italcementi di Salerno. Lo scorso 23 ottobre, l’azienda Heidelberg ha avviato la procedura di licenziamento collettivo per i lavoratori salernitani, che dall’attuale cassa integrazione si ritroveranno, dal 31 dicembre 2019, senza lavoro.
 
I lavoratori hanno, però, ricordato che, in ambito nazionale, nel 2018 Italcementi ha chiuso il bilancio in positivo con un fatturato di quasi mezzo miliardo di euro. “L’assoluto silenzio dell’istituzione dei parlamentari locali rappresenta una vergogna”, hanno dichiarato i dipendenti divulgando un volantino per far conoscere la loro vertenza. Sindacato e lavoratori chiedono un sostegno reale ed una politica di investimenti volti alla salvaguardia dell’occupazione. La richiesta è stata portata all’attenzione anche del Prefetto di Salerno.