Tempo di lettura: 1 minuto

Salerno – Nel pomeriggio del 24 dicembre, militari del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile, Sezione Radiomobile di Salerno, coordinati dal Capitano Semboloni e diretti dal Maresciallo Capo Prete, traevano in arresto M. R., salernitano, classe ’64, agente di commercio, censito in banca dati, per possesso di documenti d’identità e bancari falsi e tentata truffa.

In particolare, M. R., si presentava più volte all’interno dell’ufficio postale di via Ostaglio dove, esibendo un documento falsificato, provava a effettuare operazioni bancarie su un conto corrente intestato ad un’altra persona. La dipendente impiegata allo sportello, insospettita dal documento presentato, approfondiva i controlli e, trattenendolo con una scusa, contattava il numero di pronto intervento 112.

Giunti sul posto, i militari dell’Arma constatavano la falsità dei documenti personali e bancari esibiti all’ufficio postale e conducevano M. R. presso gli uffici di via Raffaele Mauri per ulteriori accertamenti.

In seguito, il M. R. veniva arrestato in flagranza di reato per possesso di documenti falsi e tentativo di truffa. L’Autorità Giudiziaria disponeva per l’arrestato la misura degli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo che si celebrerà nella mattinata odierna presso il Tribunale di Salerno.