Tempo di lettura: 1 minuto

Tramonti (Sa) – I Carabinieri della Stazione di Tramonti (Compagnia di Amalfi), supportati dal 7° Elinucleo di Pontecagnano-Faiano, dopo alcuni giorni di incessante attività d’indagine, sono riusciti ad individuare un appezzamento di terreno, di circa 25mq, in area altamente impervia da raggiungere, sito in località Vene Capo dell’Acqua nella frazione di Pucara, ove insisteva una piantagione illegale di cannabis indica, non distante dai terrazzamenti destinati alla coltivazione dei famosi limoni della costiera amalfitana.

Le piante, di dimensioni variabili comprese tra 0,5 e 1,8 metri, erano in tutto trentuno, ben occultate nella fitta vegetazione di quel luogo ed irrigate con un sistema artigianale di fusti posti a monte del terrazzamento, al fine di consentire, tramite una serie di condotti, una irrorazione costante dei fusti.

L’intervento d’iniziativa ha consentito di tagliare e sequestrare un quantitativo di sostanza stupefacente per un valore complessivo di circa 30 mila euro, che sarebbero stati tutti destinati al mercato illegale degli stupefacenti della costiera, ove numerose sono le serate di movida che caratterizzano la zona.
Il tutto è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria del Tribunale di Salerno. Sono in corso indagini volte ad individuare gli effettivi utilizzatori del fondo, di proprietà demaniale