Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo la firma di Bollini sul contratto esteso alla prossima stagione (con opzione di rinnovo in caso di salvezza), la Salernitana può iniziare a pianificare anche il suo mercato in entrata. La squadra partirà il 15 luglio per il ritiro di Roccaporena, ma entro quella data il tecnico conta di avere a disposizione diversi nuovi elementi su cui poter contare. A rinfrancare i tifosi granata  è stato il presidente Mezzaroma: “Il fatto che stiamo operando sul fronte delle cessioni – spiega – non significa che non ci stiamo muovendo sul mercato in entrata. Ai tifosi dico di stare tranquilli perché d’ora in avanti lavoreremo anche con maggiore forza e tranquillità nelle trattative. La cessione di Coda al Benevento ci consente di operare bene sul piano economico e non abbiamo fretta”, ha dichiarato il numero uno salernitano al Corriere dello Sport, esprimendosi anche su Donnarumma: “Ha un altro anno di contratto con noi, è un nostro giocatore”.  Per quanto riguarda i nomi, per la porta si parla di Ujkani, Vigorito e Guerrieri, mentre in difesa piacciono Germoni della Ternana per la corsia sinistra e Scognamiglio del Novara per il settore centrale. In attacco l’eredità di Coda è di quelle pesanti. La dirigenza sta pensando di affidarla al laziale Palombi, rientrato a Roma dopo l’esperienza alla Ternana, o a Litteri, che ha fatto molto bene con la maglia del Cittadella, seppur non con continuità.