- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Una bottiglia di vino gratis ogni due persone in cambio del cellullare offline per tutta la durata della cena–“mollare i telefoni e riconnettersi alla vita reale, disintossicandosi dal digitale”. Approda anche a Buccino, nella Valle del Sele, l’iniziativa promossa dai ristoratori in tutta Italia che guarda alle persone e pone un freno all’utilizzo incontrollato del cellullare, connettendo così le persone attraverso le relazioni umane e disconnettendole da quelle virtuali.

Si chiama “Cena Offline” e nel cratere salernitano è promossa dall’imprenditore volceiano Pasquale Fernicola, titolare del ristorante e punto vendita di prodotti tipici locale La Putea, sita in corso Garibaldi, che a partire dal 2 giugno, dalla domenica al mercoledì, aderirà all’iniziativa volta a favorire la disconnessione virtuale temporanea dalla rete e la connessione di cuori e menti delle persone.

“Liberiamoci dai telefoni e torniamo a goderci la vita reale” è lo slogan dell’iniziativa che ha sta ottenendo un boom di adesioni in tutto il Paese. L’imprenditore di Buccino, in occasione dell’iniziativa, propone in regalo una bottiglia di vino ogni due persone offerta dal locale, in cambio però della consegna del cellullare all’ingresso del ristorante per poi ottenerne la restituzione al termine della cena.

“È necessario riconnettersi alla vita reale – spiega in un post pubblicato sui suoi canali social, l’imprenditore di Buccino. – Il bisogno di “disintossicazione digitale è una necessità che avverto io stesso- chiosa Fernicola. – Sono consapevole sottolinea- che è necessario questo cambio di rotta e per questo, ho deciso di aderire a questa nuova iniziativa per favorire le relazioni tra le persone e disconnetterci da quelle virtuali”.