Tempo di lettura: 2 minuti

Salerno – In manette un rapinatore. In esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice delle indagini preliminari del tribunale di Salerno, i carabinieri della compagnia di Battipaglia agli ordini del capitano Erich Fasolino, hanno tratto in arresto Duilio Buonocore di 38 anni residente a Olevano sul Tusciano. L’uomo, che è stato accompagnato presso i carcere di Salerno Fuorni, è gravemente indiziato di rapina aggravata in concorso con altre persone. Le indagini che hanno portato alla individuazione del 37enne hanno origine da due colpi che si ritiene siano stati da lui commessi insieme a due complici che sono in via di identificazione. Il primo fatto criminoso risale al 4 aprile di quest’anno quando, armato di pistola, il Buonocore si fece consegnare dal titolare di una rivendita di tabacchi a Bellizzi il denaro che aveva in cassa e dei biglietti della lotteria istantanea per un valore approssimativo di 2000 euro. Non contento di ciò, il pomeriggio successivo, metteva in scena un’altra rapina questa volta a danno dell’impianto di cremazione di Montecorvino Pugliano. Sempre impugnando la pistola e in compagnia di complici, si faceva consegnare l’incasso della giornata pari a circa 18.000 euro. Subito dopo il colpo furono visionate le immagini del sistema di video sorveglianza di alcune attività commerciali delle aree circostanti i luoghi dove erano stati posti a segno i colpi. In entrambe le rapine era stata utilizzata la medesima automobile.