Tempo di lettura: < 1 minuto

La Feneal Uil dà una lettura diversa del piano delle opere strategiche contemplate all’interno del decreto semplificazioni e reso noto ieri dal premier Giuseppe Conte. Mentre secondo la Cgil il governo ha penalizzato Salerno e la sua provincia escludendo infrastrutture fondamentali come l’aeroporto Costa d’Amalfi, Porta Ovest, il Porto commerciale ed il raccordo SalernoAvellino, per la Feneal Uil non è così.

A spiegarlo, ai microfoni di Anteprima24 è Patrizia Spinelli, segretario provinciale della Feneal Uil. “In provincia di Salerno non abbiamo problemi di finanziamenti – ha dichiarato la Spinellimentre è molto più urgente una sburocratizzazione degli iter per velocizzare i cantieri”.

Come Feneal Uil, il sindacato che ha seguito tutto il complicato percorso dell’opera, Patrizia Spinelli ha tenuto anche a precisare che non esistono problemi sul prosieguo dei lavori per Porta Ovest, il sistema di gallerie che collega il Porto commerciale di Salerno con il raccordo autostradale.