Tempo di lettura: 2 minuti
Eboli (Sa) – ”L’uscita per l’acquisto di generi alimentari e tabacchi è consentita per ciascun nucleo familiare non più di due volte a settimana, con obbligo di esibizione della autocertificazione”. È quanto previsto dall’ordinanza n.114 firmata dal sindaco di Eboli, Massimo Cariello questa mattina con la quale sono state emesse ulteriori restrizioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Oltre agli spostamenti per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o di urgenza, motivi di salute con il nuovo provvedimento prevede:
Il divieto di apertura di tutte le attività commerciali presenti sul territorio comunale, ad eccezione di farmacie, parafarmacie e distributori di benzina, nelle giornate del 12 e 13 aprile 2020; solo nelle giornate del 10 ed 11 aprile 2020, venerdì e sabato, l’apertura delle attività commerciali è consentita fino alle ore 19,30; l’uscita per ragioni di necessità, lavoro o salute è in ogni caso subordinata all’utilizzo di mascherine e guanti, e la pulizia delle mani secondo le raccomandazioni del Ministero della Salute. Inoltre, è fatto obbligo ai titolari e dipendenti delle attività commerciali di indossare mascherina e guanti; alle medie e grandi strutture di vendita di canalizzare la clientela con la presenza di personale proprio o di istituti di vigilanza; di accedere alle attività commerciali, agli studi medici ed agli uffici pubblici con mascherina e guanti.
Tutte le forze dell’ordine che operano sul territorio hanno già predisposto un piano di intensificazione dei controlli, dalla collina al mare, soprattutto nei giorni di Pasqua e Pasquetta.