Tempo di lettura: 2 minuti

di Mariateresa Conte

Padula (Sa) – Sarà un come fare un salto nell’antico diano del Cinquecento, la cena spettacolo che si terrà sabato 26 ottobre a partire dalle ore 20, presso la sala Limonaia della Certosa di San Lorenzo a Padula. “La cena a la maniera de lo cinquecento de la singolar dottrina di Antonio Camuria, cuoco de li principi e signori di Carafa” è il primo appuntamento del progetto di L’Arte dar da Pranzo, un evento storico e culturale realizzato in occasione di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 dal Comune di Padula in collaborazione con le associazioni Agape, La Cantina delle Arti, A Castagna Ra Critica ed il consorzio Arte’m net. “L’evento – fa sapere l’amministrazione comunale guidata dal sindaco di Padula, Paolo Imparato ha come obiettivo quello di ricostruire, attraverso convegni e cene-spettacolo, ciò che gravitava intorno alla cucina comprensoriale. Si tratta – aggiungono gli organizzatori – di recuperare l’ambito e lo spazio di cui il monumento certosino è dotato per conferirgli l’opportunità di luogo d’incontro, confronto, dialogo e narrazione, passando dalle vie di approvvigionamento attraverso i luoghi destinati alla preparazione e alla consumazione del cibo, fino ad arrivare all’incontro delle diverse culture”. Antiche tradizioni dunque, ma anche storia e cultura del Vallo di Diano che rivivrà nella cena spettacolo all’interno dell’antico sito dei monaci certosini.