Paestum delle meraviglie: riaffiorano gli isolati urbani dell’antica città

Il recupero possibile grazie all'impiego dei fondi PON

Tempo di lettura: 1 minuto

Capaccio Paestum (Sa) – Continuano a Paestum i lavori di riqualificazione e valorizzazione del Parco Archeologico realizzati grazie ai fondi PON. 
“Con questi lavori – fanno sapere dal Parco Archeologico – si entra negli isolati urbani di Paestum: in quelli che per decenni sono stati obliterati da una fittissima boscaglia. Ciò che ora riusciamo finalmente ad osservare è la porzione di edifici realizzata nel corso della fase romana della città. Case, terme, botteghe ed altro si distribuiscono nello spazio regolare di questa parte della città. Le planimetrie degli edifici che oggi si disvelano sono il frutto di una secolare continuità di vita, fatta di sovrapposizioni, variazioni e cambiamenti di uso. È una storia lunga che si materializza nei muri, pavimenti e rifiniture. Accanto a questa trama, che complica le regole generali dell’organizzazione della tipica abitazione romana, basata sull’asse atrio-tablinio-peristilio, sta emergendo il carattere particolare delle case di Paestum… Pietre, malte, terre e tessere che danno colore e forma unici e che raccontano il paesaggio urbano di Paestum. È una storia lunga, che abbiamo appena cominciato a conoscere”.  Fonte: Parco Archeologico Paestum