Tempo di lettura: 2 minuti

La Paganese di Grassadonia vuole prenderci gusto. Dopo aver battuto il Catania al Marcello Torre, gli azzurrostellati saranno attesi domenica da un’altra gara interna contro una delle formazioni più in forma del girone, il neopromosso Taranto. Le dichiarazioni del tecnico dei campani a pochi giorni dal match: 

Condizioni – “Magari fossimo al completo, siamo all’inizio di un percorso di crescita. La squadra risponde con grande entusiasmo alle proposte di lavoro ma dobbiamo lavorare tantissimo per diventare al più presto squadra”

Firenze – “Al di là dei moduli di gioco sono importanti i concetti e ci stiamo lavorando. Il suo acquisto è stato molto importante, è una possibilità per noi. Firenze viene da un periodo di inattività, non ha mai fatto partite ufficiali e lo stiamo valutando. Vedremo se farlo partire dall’inizio o a gara in corso, davanti può giocare in più ruoli”.

Avversari – “Il Taranto sta facendo benissimo, una neopromossa partita alla grande. Conosce i principi del suo allenatore, sappiamo di affrontare una squadra in salute e da tenere in grande considerazione. Dobbiamo essere bravi a ottimizzare tutto il lavoro che stiamo facendo sulla fase di possesso e di non possesso palla. Non è un caso che il Taranto abbia sette punti”. 

Lavoro – “Siamo partiti dalle fondamenta e ogni giorno cerchiamo di mettere dentro dei concetti e ci sono dei giorni in cui bisogna tornare su quanto fatto in precedenza perché le cose vanno assimilate in un certo modo. Dobbiamo lavorare con entusiasmo”. 

Schiavi – “Veniva da un periodo di inattività, ha fatto la prima partita con il Catania e deve ritrovare continuità. Per noi è un calciatore importante per la nostra difesa”.

Tifosi – “Fondamentale il ritorno degli ultras, ci teniamo ad accontentarli per fare quanto meglio possibile. Li abbiamo incontrati in occasione della gara vinta contro il Catania, siamo contenti che domenica possano essere al nostro fianco”.