Tempo di lettura: < 1 minuto

Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cava dè Tirreni, in collaborazione con personale dell’A.S.L. di Salerno, a seguito attivazione relativa ad una   segnalazione di presunte irregolarità in campo ambientale ed agroalimentare, hanno effettuato un controllo in un locale commerciale sito nel comune Pagani.

Nel corso della verifica presso l’esercizio commerciale adibito alla lavorazione di carni per la produzione di piedi e muselli e rumine di bovini, i militari ed il personale sanitario intervenuto hanno accertato l’assenza di documentazione che potesse comprovare la provenienza e tracciabilità delle carni, e quindi la sicurezza alimentare delle stesse, nonché la carenza di documentazione sanitaria relativa alla struttura in cui le carni venivano lavorate.

Alla luce di quanto emerso sono stati posto sotto sequestro sanitario amministrativo circa 500 Kg di carne rinvenuti nella struttura.

Ma vi è di più: il titolare non è stato in grado di esibire documentazione relativa alla gestione e corretto smaltimento dei rifiuti prodotti e provenienti dalla lavorazione e dal lavaggio della carne. Costituendo la circostanza uno smaltimento illecito di rifiuti i militari hanno posto sotto sequestro la vasca di raccolta delle acque di lavaggio delle carni e deferito alla AG il responsabile dell’esercizio.