Tempo di lettura: 2 minuti

Capaccio Paestum (Sa) – Grave lutto nel mondo della politica. Nelle notte si è spento all’età di 80 anni, Pasquale Marino, storico sindaco a Capaccio-Paestum negli anni 1978-1979, 1995-1999, 1999-2004 e 2007- 2011. Nel 1985 fu eletto consigliere Provinciale nel Psi.

Due consiliature piene a Palazzo sant’Agostino, da leader. E stato assessore prima all’Agricoltura, poi al turismo e vice presidente della Provincia. Se ne va, quindi, un pezzo importante della storia politica ed amministrativa del Comune di Capaccio, uno del popolo. Cresciuto tra la gente. Pasquale Marino era tra le massime e più alte espressioni socialiste del territorio.

Marino se n’è andato serenamente, circondato dall’affetto dell’inseparabile moglie Angela, dei figli Michele e Roberta, dei nipoti Federica, Pasquale, Francesca ed Alessandro.

Le esequie muoveranno sabato 23 gennaio alle ore 9:30 partendo dall’abitazione in Via Vignone.

La funzione religiosa sarà celebrata presso la chiesa di San Vito Martire in Piazza Santini.

Così l’esponente del Pd, Cristian Greco: “Una notizia che ho accolto nelle prime ore di questa mattina con sgomento ed incredulità. Sono profondamente addolorato per la tragica scomparsa di Pasquale Marino. E’ stato un uomo ed un amministratore lungimirante, generoso, competente e autentico. Ha sempre profuso in modo esemplare competenza, passione e tenacia per il progresso della sua terra. Ha improntato la sua vita e la sua azione politica sul forte radicamento ed un profondo amore viscerale per la sua terra. Lascia in tutti noi un vuoto incolmabile. Ai familiari esprimo profondo cordoglio e vicinanza”.