Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – La violenta depressione che da due giorni sta interessando il capoluogo e la provincia è un attendibile banco di prova – il primo – per l’opera infrastrutturale di difesa della nascente piazza della Libertà. Il ‘braccio’ a scogliera sembra limitare gli effetti del mare mosso (anche se non c’è stata finora una vera e propria mareggiata) ad una sostenibile risacca all’interno del porticciolo di Santa Teresa. Come si intuisce dalle immagini, i disagi per i pontili e le barche sono stati limitati e certamente non paragonabili a quelli degli scorsi anni in condizioni meteo-marine simili. Nonostante il riassetto strutturale e funzionale delle sponde della nuova piazza, resta il mistero circa la perdurante presenza del pontone arenato: un relitto, tra l’altro, anche pericoloso in quanto ostacolo alle manovre delle barche che ormeggiano nei pressi.