Tempo di lettura: 2 minuti

Pontecagnano Faiano (Sa) – Militari dipendenti del Nucleo Anti Sofisticazioni unitamente a medici veterinari dell’Asl Salerno ed al personale della stazione dei Carabinieri del posto,  hanno  eseguito  un  controllo  igienico sanitario  presso una rivendita all’ingrosso di animali da compagnia.

In conclusione degli accertamenti, attese le precarie condizioni igienico sanitarie e strutturali rilevate all’interno degli ambienti ispezionati, considerato che i locali e le attrezzature adibite a ricovero degli animali non riunivano i requisiti minimi previsti dalla  normativa  di   settore, gli operanti hanno proceduto al sequestro amministrativo di otto cani di varie taglie e razze (boxer, chihuahua e maltesi); alla chiusura dell’intera attività, disposta su una superficie di circa 250 metri quadrati. Il valore del sequestro ammonta a circa 80.000  euro. 

I locali in uso per la detenzione dei cani erano sprovvisti di corrente elettrica, acqua corrente e riscaldamento; i cani erano custoditi in box, all’interno dei quali erano allocati cartoni da imballaggio utilizzati come cucce, con giacigli non idonei; il microclima rilevato non era idoneo (ambiente freddo).

Sul posto non risultava fornitura diretta di acqua e pertanto gli animali venivano abbeverati mediante approvvigionamento  con taniche d’acqua rinvenute sul posto, utilizzate anche per le pulizie dei locali; l’area in cui erano allocati i box, viene anche utilizzata quale luogo di rimessaggio di suppellettili non pertinenti allo scopo (cartoni intrisi di escrementi, attrezzi vari, etc…).