Defibrillatori al porto, Cgil: “Una nostra battaglia vinta”

PORTO COMMERCIALE DI GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA) ORMEGGIATOREFOTO DI © FABIO FIORANI/SINTESI
Tempo di lettura: 2 minuti

Salerno – Il Segretario Generale Filt CGIL di Salerno Gerardo Arpino ed il responsabile Dipartimento Porti e Marittimi Filt CGIL Vincenzo D’Agostino esprimono soddisfazione per l’installazione di defibrillatori nel porto.  “Accogliamo con immenso favore la notizia dell’installazione  da parte dell’Autoritá Portuale di Salerno – affermano – dei defibrillatori all’interno del porto. Un risultato raggiunto grazie alle tante sollecitazione della Filt-Cgil che ha da sempre considerato necessaria e fondamentale la presenza di tale dispositivo nello scalo  come fondamentale il formare adeguatamente il personale di ogni azienda, consentendo così di prestare i primi soccorsi e di avviare azioni che possano aiutare a salvare la vita dei lavoratori portuali. Ribadiamo che investire in sicurezza e valorizzare le risorse umane significa sviluppare partecipazione, senso di appartenenza e lavoro sicuro. Ricordiamo che l’intento è di sensibilizzare i lavoratori, attori principali del ciclo delle operazioni portuali, in maniera coerente ed efficace sia in relazione agli obblighi loro spettanti sia in relazione ad un sistema partecipato in cui i lavoratori siano consapevoli dei loro obblighi e delle tutele loro spettanti. La sicurezza non é un costo ma un’assoluta necessità, perché la sicurezza é il cuore del lavoro. Ribadiamo, come organizzazione sindcale, che solo grazie al supporto di Istituzione, sindacati e imprese ed un fattivo lavoro in sinergia si potrà garantire sviluppo e sicurezza nel territorio salernitano”.