Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – “Il nostro porto è sicuro“: a dichiararlo è il presidente dell’autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centrale, Andrea Annunziata rispondendo alle dichiarazioni rilasciate ieri dal procuratore Giuseppe Borrelli che, a margine della conferenza stampa nella quale ha illustrato i dettagli del maxisequestro di anfetamine nello scalo infrastrutturale di Salerno, non aveva lesinato critiche rispetto alla scarsa attenzione ai controlli all’interno dell’area portuale. “Il nostro porto è tra i pochi in Italia ad essere sottoposto a due tipi di controllo, all’ingresso principale e poi all’ingresso di ogni tipo di attività, specialmente sui container e tutto quanto viene dall’estero – ha spiegato Annunziata ricordando che – abbiamo 300 telecamere, ne arriveranno anche altre 90 a supportare le forze di polizia”.