Tempo di lettura: < 1 minuto

 

Droga ma anche rifiuti. Il Porto di Salerno si conferma crocevia di traffici illeciti, ma si fa troppo poco per garantire sicurezza e controlli. Come aveva già fatto davanti alla commissione antimafia, il procuratore Giuseppe Borrelli ha utilizzato la conferenza stampa di questa mattina per ribadire che la situazione è incomprensibile insostenibile.

Borrelli ha ricordato il caso del container svuotato con tranquillità mentre era in attesa di uscire, e sottolineato come nonostante casi eclatanti come questo non si faccia nulla.