Tempo di lettura: 1 minuto

Salerno – Il ministro Del Rio ha controfirmato la delibera di nomina del commissario dell’Autorità portuale di Salerno. Come era chiaro da tempo, sarà Francesco Messineo a traghettare l’ente di governo del porto di Salerno nella più ampia Autorità di Sistema Tirreno Centrale (con gli scali di Napoli e Castellammare): l’unione si concretizzerà il 1 gennaio 2018, quando Messineo tornerà a ricoprire, a tempo pieno, il ruolo di segretario generale dell’Autorità di Sistema. Intanto, in poco più di 6 mesi, Salerno dovrà definire le procedure necessarie affinché il progetto in essere venga concluso (Porta Ovest) e quelli pianificati, realizzati (escavo, imboccatura, allungamento molo Manfredi). Ovviamente dando la giusta importanza anche alle pratiche ordinarie il cui stallo, finora, ha ingessato alcune attività del porto. Messineo potrebbe essere l’uomo giusto: è stato segretario generale dell’Autorità portuale di Salerno quando il Presidente era Fulvio Bonavitacola ed è salernitano.