Tempo di lettura: 3 minuti

Salerno – Ha commosso ed emozionato tutti, anche il consigliere regionale Franco Picarone ed il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli la storia che ha visto protagonista il medico rianimatore Vincenzo Bancone, che a maggio scorso, con un provvidenziale intervento ha salvato la vita ad un ventenne colpito da un arresto cardiocircolatorio mentre era alla guida della sua vettura. Il medico eroe è stato premiato stamattina in apertura della XV Edizione del Premio alla Ricerca Scientifica “Francesca Mancuso” e V Edizione Premio all’impegno Sanitario e Sociale in Campo Oncologico “Roberta Migliorati”. La manifestazione, che gode del patrocinio morale del Comune e della Provincia di Salerno, della Regione Campania, dell’A.O.U. e dell’ASL di Salerno, è articolata in due sessioni. La prima ha preso il via questa mattina ed è rivolta ad allievi e docenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado di Salerno. La seconda prenderà il via oggi pomeriggio ed è aperta alla cittadinanza con l’obiettivo di discutere e confrontarsi insieme a medici, ricercatori e biologi sui cambiamenti climatici e il degrado ambientale e sulle nuove terapie a bersaglio molecolare, in campo oncologico. Nella prima sessione i referenti degli allievi delle scuole coinvolte si confrontano, in una tavola rotonda con Michele Buonomo, Segreteria Nazionale Legambiente, il prof. Giuseppe Longo, Astrofisico e Chairman data Science Univerity’s Federico II di Napoli e il dott. Vittorio Caponigro, microbiologo e Ricercatore. Nella sessione pomeridiana, introdotta dal prof. Raffaele Landolfi, il prof. Giampaolo Tortora, Professore Ordinario di Oncologia Medica, Direttore UOC di Oncologia Medica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli-IRCCS –Roma, terrà una lectio magistralis dal titolo “Terapia a bersaglio molecolare, immunoterapia e nuove frontiere per una oncologia di precisione”.
Come di consueto, l’Associazione consegnerà delle borse di studio agli allievi più meritevoli della nostra provincia, che avranno la possibilità di frequentare uno stage formativo presso la Cucina de “La Taverna di Ali.Sa” dell’Angela Serra, al fine di apprendere i fondamenti tecnico-culinari della “nutriceutica”, attraverso dei veri e propri corsi di cucina tenuti da chef di cucina naturale e incontri seminariali.
A conclusione della manifestazione, a partire dalle 20.30 ci sarà una cena buffet di beneficenza curata dagli chef e allievi dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Ancel Keys” di Castelnuovo e dal Giardino dei Golosi di Salerno. Tutte le posate, piatti e bicchieri monouso utilizzati per la Cena di Beneficenza sono biodegradabili e compostabili e sono stati donati dall’azienda ECOZEMA, azienda leader nel realizzare prodotti di qualità, rispettosi dell’ambiente ed eticamente sostenibili.