Tempo di lettura: < 1 minuto

Agropoli (Sa) – Nuovo caso di contagio da Coronavirus ad Agropoli. Alle ore 20 del 4 marzo un equipaggio dell’Humanitas è partito alla volta della cittadina cilentana per trasportare, all’ospedale ‘Cotugno’ di Napoli, una donna incinta risultata positiva al tampone. La signora, 33 anni e gravida al terzo mese, ha atteso a casa l’esito dell’esame. Le sue condizioni cliniche richiedono il ricovero in osservazione. Intanto il sindaco Adamo Coppola ha comunicato in serata la sospensione della serata teatrale e del mercato del giovedì. In attesa degli esiti degli esami a cui è stata sottoposta la dozzina di persone della cerchia dei contatti della professoressa cinquantasettenne rientrata, ammalata, dall’Emilia Romagna.

Un’emergenza nell’emergenza riguarderebbe anche le dotazioni personali delle due squadre (ognuna composta da tre persone) dell’Humanitas, l’unica associazione operante in Campania e Basilicata dotata di ambulanze, barelle ad alto contenimento con tecnologia israeliana. Al termine di ogni trasporto di un paziente infetto, infatti le tute, le mascherine, i guanti e gli occhiali di ogni operatore vengono distrutti. All’Humanitas, quindi, resterebbero ancora pochissimi DPI. Se finissero e non fossero sostituiti, si fermerebbe questo indispensabile servizio salva-vita.