- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

In attesa che inizi, alle 14 di oggi, lo spoglio nei 47 comuni salernitani chiamati al voto per le amministrative, insieme alle Europee,  ci sono già 10  primi cittadini ai quali è bastato raggiungere il quorum.

Per  Giuseppe Parente sarà la quarta volta che guiderà il comune di Bellosguardo dove l’affluenza superiore al 77% ha consentito la vittoria dell’unica lista in gara.

Quarta volta, anche se con un’interruzione dal 2014 al 2019, per il medico di base, rappresentante di Fratelli d’Italia,  Giampiero Nuzzo, che grazie ad un’affluenza del 76% si conferma sindaco di Caselle in Pittari.

Terza volta sindaco anche Simone Valiante, primo cittadino di Cuccaro Vetere, dove l’affluenza è stata dell’80%.

Alla guida di Casalbuono, un ritorno alla fascia tricolore per il 53enne Attilio Romano, già sindaco per 15 anni.

Modesto Lamattina, commercialista ed esperto di Protezione Civile,  batte il quorum (affluenza al 70,93%) e si conferma sindaco di Caggiano

Gioi Cilento, si conferma, per il secondo mandato Maria Teresa Scarpa, mentre è terzo mandato per Massimo Farro confermato sindaco di Torchiara
 
Raffaele Mondelli è stato eletto per il suo secondo mandato alla guida del Comune di Omignano, dove gli è bastato raggiungere il quorum per la conferma (affluenza al 78,62%).
 
Ad Ottati, nessun problema , con l’80 % di affluenza, per la riconferma di Elio Guadagno, mentre San Pietro al Tanagro sceglie l’82enne Enrico Zambrotti, il più anziano tra i sindaci eletti.