Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – I salerrnitani vogliono la soluzione definitiva e rassicurante entro il 25 giugno. Altre operazioni, seppur accettate dalla Figc (cosa non scontata nel caso del trust), lasciano più dubbi che certezze.

La Salernitana, oggi, è l’unico club di serie A a non avere certezze per l’iscrizione. Atto propedeutico all’inizio della stagione 2021-2022. Ovviamente le visite mediche dei calciatori che resteranno sotto contratto anche dopo il 30 giugno sono state calendarizzate, così come è stata fatta la prenotazione a Cascia per il romitaggio estivo. 

Ordinaria amministrazione. Sul fronte tecnico l’incertezza paralizza ogni scelta. Sui riscatti, ad esempio, come sugli eventuali prestiti.

In città i fuochi d’artificio hanno lasciato spazio agli striscioni di protesta. In foto quello, eloquente, affisso a Torrione. La tifoseria è attenta ad ogni virgola e la tensione è crescente. Direttamente proporzionale al tempo che si assottiglia. Paurosamente.