Tempo di lettura: 2 minuti

Mercato San Severino (Sa) – Il Comune di Mercato San Severino ha deciso di aderire al Distretto Turistico Pompei, Monti Lattari, Valle del Sarno.

In particolar modo, Mercato San Severino viene assegnato per contiguità territoriale al Distretto Pompei, Monti Lattari e Valle del Sarno insieme ai comuni di Angri, Corbara, Castel San Giorgio, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Pagani, Roccapiemonte, Sant’Egidio del Monte Albino, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Sarno, Scafati, Siano e, per quanto afferisce la Città Metropolitana di Napoli, l’intero territorio dei comuni di Boscoreale, Casola, Gragnano, Lettere, Pimonte, Poggiomarino, Pompei, Sant’Antonio Abate, Santa Maria La Carità, Striano, Terzigno.
I Distretti Turistici, istituiti con rispettivi decreti del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, su delega della Presidenza del Consiglio, promuovono il processo di implementazione dei rispettivi 24 “Distretti” a favore della valorizzazione del patrimonio naturale e culturale e della Rigenerazione Urbana delle città.
Soddisfazione nelle parole del primo cittadino Antonio Somma.
L’adesione al distretto rappresenta una importante opportunità per il territorio mediante tutta una serie di agevolazioni amministrative e fiscali come quella della Zona a Burocrazia Zero. Inoltre – ha aggiunto il Sindaco Somma – grazie al nuovo Regolamento del FESR – Fondo di Coesione, i distretti Turistici saranno protagonisti della nuova programmazione comunitaria 2021-2027 per la “valorizzazione culturale e turistica del territorio, con particolare riguardo al turismo sostenibile”.