Tempo di lettura: < 1 minuto

 

“Si soffre fuori e dentro l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’ Aragona di Salerno visto che i parenti delle vittime sono relegati al freddo sotto un tendone adatto più a qualche evento circense che ad un ospedale”. La denuncia è del dirigente cittadino della Lega, Vincenzo Musto, in merito alla situazione delle aree di attese al pronto soccorso. “Chi si trova in ospedale dovrebbe ricevere tutta l’assistenza necessaria e i parenti che si trovano ad accompagnare un proprio familiare al pronto soccorso dovrebbero almeno trovare un ambiente adeguato per l’attesa delle notizie-scrive Musto che ha vissuto in prima persona il disagio- Questo non accade all’ospedale di Salerno: è una situazione che denuncio anche se in un momento di sofferenza per la mia famiglia”.

Per il dirigente della Lega “vedere persone anziane attendere dei responsi al freddo e sentire le lamentele è irritante perché ancora una volta abbiamo affidato la sanità campana in mano a questo personaggio che vive solo di slogan. Rivolgo un personale invito al consigliere regionale Pierro a segnalare questo scempio direttamente in Consiglio regionale. Paghiamo le tasse più care in Italia per essere trattati in modo indecoroso”.