Tempo di lettura: < 1 minuto

       

Salerno – È stato necessario ammanettarlo ad un palo del semaforo per placare la sua ira. Così vigili urbani e polizia sono riusciti a fermare l’uomo, maggiorenne, pregiudicato di origini venezuelane, S.G.E. che in strada, in preda ad un raptus di rabbia, aveva aggredito una donna, probabilmente la fidanzata minorenne, originaria della provincia di Salerno.

Per la ragazza è stato necessario il ricovero al pronto soccorso dell’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Non si conoscono altri dettagli dell’episodio di violenza avvenuto in pieno centro cittadino, su via Roma, all’altezza dell’incrocio con corso Garibaldi nei pressi dell’ufficio delle poste centrali.

A dare l’allarme il conducente di un autobus di linea che si è trovato a passare e ad assistere alla scena. pattuglie dei caschi bianchi di Salerno e agenti della questura sono sul posto, sotto gli sguardi perplessi e sgomenti delle persone che hanno assistito alla scena.