Tempo di lettura: 3 minuti

Salerno – “L’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona ha una dotazione complessiva di 1.043 posti letto di cui 895 per acuti e 143 per lungodegenza e riabilitazione”. I ‘numeri’ emergono nell’ambito dell’Avviso di Selezione Pubblica, per titoli ed esami, per il conferimento di incarico di Direzione della Struttura Complessa di Nefrologia, firmato dal direttore generale Vincenzo D’Amato e pubblicato sul Burc n. 69 del 12 Luglio 2021.    

L’azienda “è costituita da più stabilimenti ospedalieri funzionalmente accorpati: ‘San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona’ di Salerno; ‘A. G. Fucito’ di Mercato S. Severino; ‘G. da Procida’ di Salerno; ‘Santa Maria dell’Olmo’ di Cava dei Tirreni; ‘Costa D’Amalfi’ di Castiglione di Ravello”.

Si legge: “Il Piano Regionale di Programmazione della rete ospedaliera vigente, confermando ed estendendo il ruolo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona nell’ambito della rete regionale di assistenza ospedaliera per acuti, lungodegenza e riabilitazione, ha assegnato all’Azienda le seguenti funzioni: DEA di II livello; hub nella rete dell’emergenza-urgenza nella macro area di Salerno; centro hub all’interno della rete cardiologica per la macro area di Salerno nonché sede di centrale cardiologica (CC) per la refertazione dei tracciati ECG; centro Hub all’interno della rete ictus con centro stroke di II livello per la macro area di Salerno; centro traumi di alta specializzazione (CTS) Campania Sud per il bacino d’utenza afferente alla macro area di Salerno; centro spoke di II livello nella rete delle emergenze pediatriche; hub destinato allo STAM per gravidanze ad elevato livello di complessità per patologie materne e/o fetali; STEN per il territorio di Salerno ed Avellino; hub all’interno della rete per le emergenze gastroenteriche per l’area di Salerno; spoke II livello per la terapia del dolore; centro trapianti di rene; centro di terapia iperbarica.

L’attività della Azienda si esplica, principalmente, attraverso l’erogazione di prestazioni di ricovero ordinario, in elezione e in urgenza e prestazioni di day hospital e ambulatoriali”.

Nello specifico del bando: “La Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi afferisce al Dipartimento ad Attività Integrata di Scienze Mediche. La struttura è dotata di 20 posti letto e di due centri di dialisi, uno al S. Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona’ di Salerno con 10 posti tecnici e possibilità di effettuare anche dialisi in emergenza e uno al Presidio ‘Amico Gaetano Fucito’ di Mercato S. Severino con 10 Posti tecnici.

La Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi è una struttura specialistica di riferimento provinciale e regionale; eroga le attività diagnostiche, terapeutiche e di follow up indirizzate alla diagnosi, terapia delle malattie che coinvolgono l’apparato renale. Partecipa al Programma aziendale di trapianto rene in ogni fase dalla valutazione di idoneità e immissione in lista d’attesa al follow up post trapianto”.