Tempo di lettura: 2 minuti

Salerno – Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa a firma di Roberto Celano, consigliere comunale di Salerno e candidato alla prossime elezioni.

“Sognavamo un esordio casalingo della Salernitana diverso e non solo per il risultato e la prestazione della squadra. Lo spettacolo offerto ieri, nonostante gli sforzi dell’Assessore che però nella sua azione appare estremamente isolato dal resto dell’Amministrazione, è stato indegno di una città che si candida per potenzialità della propria tifoseria a restare nel gota del calcio nazionale per lungo tempo. File interminabili agli ingressi negativamente ricalcate anche dalla stampa nazionale a causa del funzionamento di un numero limitato di tornelli, impianto audio nuovo ma poco funzionale, impianto di illuminazione mobile, stadio a capienza ancora ridotta (che penalizza ulteriormente i tifosi già in difficoltà per il dimezzamento degli spazi a causa del Covid), tabellone luminoso annunciato in più occasioni ma mai installato (nonostante i finanziamenti promessi per le Universiadi) , mezzi pubblici inesistenti (con stazione metro Arechi chiusa), carenza di parcheggi. Per quanto concerne gli spazi per i parcheggi si sottolinea che la carenza è stata determinata anche dalle scelte urbanistiche sconsiderate dell’Amministrazione che ha consentito l’edificazione di palazzi per civili abitazione nella zona limitrofa allo stadio in area 23 anni fa adibita a sosta per le auto, nonché dalla chiusura al pubblico dell’area ora occupata da chi gestisce il porto privato Marina d’Arechi e che ai tempi della serie A (1998/1999) era adibita a parcheggio auto. Si auspica che
quando avremo la possibilità di giocare all’Arechi con capienza piena, l’Amministrazione comunale imponga l’apertura al pubblico ed alle auto delle aree di sosta del Marina d’Arechi insite su area demaniale, inusualmente chiusa al pubblico. Nel frattempo si spera che si provveda in breve tempo a sistemare ciò che ieri non ha funzionato e possibilmente anche a riqualificare i bagni dello stadio che versano in pietose condizioni”.