Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo la firma di Alberto Bollini e la partenza di Coda, alla quale farà seguito anche quella di Donnarumma, la Salernitana è chiamata a rispondere al malcontento della piazza con alcuni colpi di mercato. La partenza per il ritiro di Roccaporena si avvicina e ad oggi sono molte le caselle vacanti nell’organico granata. Partendo dal ruolo del portiere, per il quale è stata intavolata una trattativa con il Chievo Verona per provare a ottenere il prestito di Seculin, senza però perdere di vista i profili dei vari Vigorito e Agazzi.

Nella compagine scaligera milita anche Pucino, difensore reduce da una buona stagione con il Vicenza nonostante la retrocessione in Lega Pro. Rimanendo in tema di difensori, dalla Lazio potrebbe arrivare Germoni ma il classe 1997, oltre ad aver stuzzicato l’interesse anche dell’Ascoli, potrebbe partire per il ritiro con la formazione di Inzaghi prima di essere lasciato libero. A centrocampo si attende la definizione dell’affare Giorico col Modena, piace sempre Signori del Vicenza e dalla Lazio si attende il via libera per il ritorno di Minala. Dal Bari, invece, potrebbe giungere in prestito Di Noia nell’ambito della trattativa che dovrebbe portare Busellato alla corte di Grosso. L’attenzione dei tifosi, tuttavia, è naturalmente rivolta al reparto offensivo. Salutati i “gemelli del gol“, la piazza salernitana si attende innesti di spessore. Bocalon e Granochè i nomi che circolano con maggiore insistenza.