Tempo di lettura: 2 minuti

Salerno – Prima sconfitta dopo quattro risultati utili consecutivi per la Salernitana, che perde al Bentegodi contro il Chievo e scivola al quinto posto in classifica. I veneti si impongono grazie a una doppietta di Giaccherini, a segno al 28′ su calcio di rigore e al 70′ su assist di Djordjevic. 

I granata protestano soprattutto per l’episodio che ha portato al penalty del vantaggio. Djordjevic supera Jaroszynski e il giocatore della Salernitana lo spinge  lievemente all’ingresso in area. Per l’arbitro Fourneau è calcio di rigore. Djuric avrebbe l’occasione del pari nel primo tempo, ma manca clamorosamente il pallone da due passi non riuscendo a impattare di testa su una punizione calciata dalla trequarti. 

Nel secondo tempo, dopo l’infortunio di Cicerelli che abbandona il campo per un problema al ginocchio, Ventura deve fare i conti anche con il problema all’adduttore avvertito da Lombardi, entrato proprio al posto dell’ex Paganese. Segno di una giornata nera che diventa nerissima al momento del raddoppio di Giaccherini che chiude definitivamente la partita con un sinistro preciso da ottima posizione. Si risolleva il Chievo, che dopo un periodo difficile raggiunge quota 34 e si porta a un punto dall’ottava posizione occupata dall’Entella, la prima utile per la partecipazione play off. 

Chievo Verona – Salernitana 2 – 0

Chievo Verona: Semper, Frey, Leverbe, Cesar, Renzetti, Segre, Obi (15’ st Esposito), Giaccherini (40’ st Vaisanen), Garritano, Meggiorini (11’ st Ceter Valencia), Djordjevic. All. Michele Marcolini. A disposizione: Pavoni, Nardi, Dickmann, Grubac, Karamoko, Morsay, Ongenda, Rigione, Vignato.

Salernitana: Micai, Karo, Migliorini, Jaroszynski, Cicerelli (24’ pt Lombardi) (25’ st Curcio), Akpa Akpro, Dziczek, Maistro, Kiyine, Gondo (5’ st Jallow), Djuric. All. Gian Piero Ventura A disposizione: Vannucchi, De Matteis, Aya, Billong, Capezzi, Di Tacchio, Giannetti.

Reti: 28’ pt, 25’ st Giaccherini.

Arbitro: Francesco Fourneau di Roma 1.

Assistenti: Marco Scatragli (sez. Arezzo) – Giuseppe Perrotti (sez. Campobasso).

IV Uomo: Davide Moriconi (sez. Roma 2).

Ammoniti: Segre, Akpa Akpro, Jaroszynski, Frey, Cesar, Esposito

Angoli: 0 – 3