Tempo di lettura: 2 minuti

Successo fondamentale per la Salernitana di Colantuono che dopo la debacle interna con l’Empoli si aggiudica, in trasferta, lo scontro diretto col Venezia. Decisivo un gol in zona Cesarini di Schiavone, rete utile a ribaltare un match che vedeva gli ospiti in svantaggio al Penzo. Il tabellino:

Venezia-Salernitana 1-2 (1-0).

Venezia F.C. (4-3-3): 88 Romero; 7 Mazzocchi, 31 Caldara, 32 Ceccaroni, 3 Molinaro (20 st, 55 Haps); 33 Crnigoj; 27 Busio, 23 Kiyine (10 st, 18 Heymans); 77 Okereke (32 st, 30 Svoboda), 9 Forte (20 st, 14 Henry), 10 Aramu (1 st, 44 Ampadu); (1 Maenpaa, 8 Tessmann, 11 Sigurdsson, 13 Modolo, 19 Bjarkason, 22 Ebuhei, 42 Peretz). All.: P. Zanetti. Salernitana: (4-3-1-2): 72 Belec; 19 Ranieri, 6 Strandberg, 23 Gyomber (40 st, 31 Gagliolo); 22 Obi, (31 st, 24 Kechrida), 14 Di Tacchio, 20 Kastanos (20 st, 8 Schiavone), 21 Zortea; 7 Ribery, 11 Duric (30 st, 25 Simy), 9 Bonazzoli (30 st, 15 Gondo); (1 Fiorillo, 4 Jaroszynski, 12 Russo, 13 Aya, 33 Delli Carri, 63 Vergani). All.: S. Colantuono.

Arbitro: Di Bello di Brindisi

Reti: nel pt 14′ Aramu; nel st 16′ Bonazzoli e 45’+5′ Schiavone

Angoli: 4 -5

Recupero: 2′ e 5′

Espulsi: al st 22′ espulso Ampadu con rosso diretto per fallo su chiara occasione da rete Ammoniti: Busio, Bonazzoli, Ampadu, Mazzocchi, Zortea per gioco falloso Spettatori: 5.103.