Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – Arrivano altre importanti novità nel piano predisposto dall’Asl di Salerno per la vaccinazione. Dopo il successo di partecipazione alla due giorni di Vaccino Day ( nel capoluogo si sono somministrate duemila dosi e 20 mila in tutta la provincia) l’azienda sanitaria ha deciso di procedere senza rispettare la convocazione anche negli altri giorni della settimana per il target 60-79 anni.

Chi appartiene a questa fascia d’età potrà recarsi liberamente presso i centri e sottoporsi alla vaccinazione, in ogni giorno così come è già avvenuto durante il vaccino day. Inizia anche la convocazione degli over 50 ed il responsabile del Servizio Covid, il dottor Arcangelo Saggese Tozzi ha tracciato un bilancio parlando anche di un buon recupero sugli 80enni fantasma. Bisogna avere pazienza e fare un piccolo sacrificio per l’attesa perché più che gli spazi per ospitare le vaccinazioni il vero problema sono gli operatori che devono effettuare le inoculazioni.

Ma l’apertura ai vaccini liberi, per alcune fasce d’età, ha impresso l’accelerazione che si era sperato e traccia il percorso sul quale proseguire.