Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – Anche il vescovo di Salerno, monsignor Andrea Bellandi ha partecipato questa mattina alla riapertura del presepe dipinto, realizzato dal maestro Mario Carotenuto in mostra nell’edificio che ospita il Duomo di Salerno dal 1982. Da due anni però il presepe era rimasto fermo e chiuso a causa della pandemia, ma anche un attacco da parte di tarli che avevano danneggiato le struttura in legno.

86 figuranti più diversi oggetti ed animali che sono stati ristrutturati grazie alle donazioni del Rotary Salerno 1949, salerno Est e Rotatact Salerno. A vigilare sull’opera che ha definito una ‘rinascita’ Chisra Natella della Bottega San Lazzaro e figlia di Peppe che fu l’animatore ed il custode del presepe. Chiara, da bambina, è una dei figuranti presenti, ma c’è anche Vincenzo De Luca, l’attuale presidente della Regione Campania con la fascia da sindaco e lo stesso artista che ha realizzato le opere, Mario Carotenuto.