- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Tragedia sfiorata a San Gregorio Magno, nel salernitano dove una bambina di 12 anni, è stata azzannata e ferita da un cane pitbull mentre passeggiava in piazza insieme alla babysitter e al cagnolino tenuto al guinzaglio.
È accaduto nelle scorse ore in piazza Annunziata.
L’episodio ha visto protagonista una bambina di 12 anni, rimasta ferita a seguito dell’aggressione di un cane di grossa taglia. La bambina stava passeggiando in piazza accompagnata dalla babysitter ed in compagnia del suo amico a quattro zampe, un cagnolino di piccola taglia, quando le due sono state avvicinate da un cane di grossa taglia, un pitbull di proprietà che era sprovvisto di museruola. Alla vista del pitbull, la 12enne ha afferrato il suo cagnolino e lo ha preso in braccio impaurita ma sono bastati pochi secondi per scatenare l’ira del molosso che ha aggredito la piccola e il suo cagnolino.

Il pitbull avrebbe così aggredito e ferito al volto e al braccio la piccola. Il tutto è accaduto sotto gli occhi della babysitter che, spaventata, ha iniziato ad urlare, tentando di allontanare il cane di grossa taglia. Urla che hanno attirato l’attenzione di passanti e residenti che hanno assistito alla scena. Nella fase di concitazione e paura, il pitbull è stato allontanato dalla babysitter e anche dal presunto proprietario, giunto di lì a poco. Ferita e sotto shock, la bambina è stata accompagnata dai genitori al pronto soccorso dell’ospedale San Francesco d’Assisi di Oliveto Citra. Medicata e sottoposta a tutte le cure e gli esami del caso da parte dei sanitari, la 12enne, che ha presentato delle escoriazioni e delle ferite al collo e al braccio, è stata dimessa in codice verde. Ferito anche il cagnolino di proprietà della famiglia della minore, che ha riportato lesioni da morsi e che è stato medicato dal veterinario. Sulla vicenda sono poi intervenuti i carabinieri della locale stazione di San Gregorio Magno agli ordini del maresciallo Santo De Rosa per tutti i rilievi del caso. La famiglia della minore ha presentato denuncia per l’accaduto.