Tempo di lettura: 1 minuto

Eboli (Sa) – Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Santa Cecilia di Eboli, nell’ambito di servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati ambientali, hanno denunciato in stato di libertà due soggetti di origini italiane, residenti nella piana del sele, per abbandono incontrollato di rifiuti speciali.

I militari, hanno concentrato la loro attività sulle aziende circostanti il corso del fiume Sele, individuando i due soggetti che illecitamente stavano sversando acque reflue di letame liquidi e solidi all’interno di un canale di scolo che si congiungeva al predetto fiume, per poi giungere nelle acque marine.

L’incisività dell’attività svolta dai militari della Stazione Carabinieri, manifesta ancora una volta come la presenza capillare dell’Arma dei Carabinieri, sia capace di fornire risposte aderenti e diversificate, nei diversi ambiti in cui è chiamata ad operare.