Tempo di lettura: 2 minuti

Salerno – Da Salerno a Cetara, viaggia sulla cresta dell’onda la rabbia dei bagnanti per chiazze di mare sporco. Un’onda di schiuma avvistata a Cetara, come mostra il video di Anteprima24, ma anche analoghe chiazze comparse sulla costa orientale del comune capoluogo, a Mercatello. Il video mostra le condizioni del mare che bagna Cetara, a mezzogiorno di oggi, lunedì 3 agosto, e lascia stupefatti. Ampie chiazze di origine indefinita macchiano l’immagine di una costa che meriterebbe, per quanti è bella, di essere incontaminata. Eppure con un traffico di barche ridotto al minimo, quella schiuma interroga chi dovrebbe controllare innanzitutto gli scarichi. Ma ci penserà come sempre madre natura. Prima o poi tornerà il fresco vento di tramontana e con esso l’illusione dell’acqua pulita.
Allo stesso modo, diverse le segnalazioni e le proteste partite questa mattina dalla spiaggia di Mercatello dove poco prima di mezzogiorno un’onda anomala di schiuma bianca e chiazze di acqua sporca sono comparse sul mare, provocando rabbia ed amarezza tra i bagnanti. Non è la prima volta che nella parte orientale della città di Salerno si assiste a questi fenomeni. Tra i primi a denunciare, anche attraverso video e foto sui social, i gestori degli stabilimenti balneari che con sacrificio ed impegno hanno allestito le strutture balneari, ottemperando a tutte quelle  che sono le normative anti-contagio, ma che ora si trovano a combattere una battaglia più difficile. Quella di garantire acque pulite ai propri utenti. Non si capisce da dove arrivino le chiazze. Sulla questione è stato chiesto anche l’intervento della capitaneria di porto di Salerno.