Tempo di lettura: 4 minuti

Capaccio Paestum (Sa) – E’ stata presentata ieri mattina l’ottava edizione di School Movie, la rassegna cinematografica per Istituti Scolastici che consiste nella realizzazione di cortometraggi da parte degli alunni delle Scuole Primarie e delle Scuole Secondarie di I Grado della Campania.

Oltre 2000 i bambini che hanno aderito all’iniziativa: giovanissimi sotto i 13 anni rapiti dal fascino della telecamera e dal desiderio di specchiarsi in quell’occhio per raccontare, a modo loro, se stessi e la loro generazione, figlia di un momento storico particolare, che li ha scossi, cambiati, temprati, ma anche motivati

La finale, ospiti ancora top secret, si terrà il 19 e 20 luglio ai Templi di Paestum, un’atmosfera magica, un luogo storico, nel quale tradizione e innovazione s’intrecciano nel rispetto di ieri, oggi e domani. “Vi aspettiamo nella nostra oasi di storia e cultura: Paestum sarà aggregazione. Siamo molto felici di ospitare la due giorni della finale, soprattutto per restituire a questi ragazzi la spensieratezza che meritano. Hanno vissuto due anni difficili, ora hanno bisogno di condividere e costruire il futuro anche con eventi come questo“, ha detto l’assessore di Capaccio Paestum Ettore Bellelli

Non per questo s’interrompe la partnership con il Giffoni Film Festival che ha sempre accolto l’evento a braccia aperte. In quest’ottica, tra gli ospiti della serata del 19, ci sarà anche Antonia Grimaldi, capo dipartimento scuola di Giffoni, a conferma di una sinergia ancora in essere.

A valutare gli elaborati sarà una giuria di piccoli ma anche di grandi professionisti come l’attrice Sarah Falanga, Don Patrizio Coppola, l’attore Massimo Pagano, il regista Pierluigi Iorio, le attrici Anna Nisivoccia Angela Bertamino e due prof: Anna Bisogno, professore di Cinema Radio TV Università Mercatorum e Mariangela Palmieri, Docente di storia del cinema al dipartimento di scienze politiche e della comunicazionedellUniversità di Salerno.

School Movie è cultura: attraverso di essa i ragazzi possono entrare in una realtà multimediale e fare in modo che il loro futuro sia soprattutto un gioco da ragazzi. Mi auguro che l’incontro con il fantasy possa far nascere in loro un interesse maggiore per il prossimo, per i loro coetanei anche quei ragazzi che vivono una condizione di disagio, qualunque esso sia. Questo evento ha un grande pregio: unire fantasia con il reale insieme, per dare più peso e più verità alla vita abbattendo anche le barriere. Da questi video, che per me sono opere, sto prendendo appunti per un’omelia: guardo e apprendo“, ha sottolineato Don Patrizio Coppola.

L’idea di School Movie è lungimirante, è il contributo dell’arte alla società civile. Per immaginare un futuro migliore bisogna partire dai bambini, gli stessi che vanno “educati” alla storia del cinema e alla grandiosità del lavoro che si nasconde dietro la macchina da presa. Forse nessuno di loro diventerà attore, regista o scenografo, ma custodirà per sempre il valore di lavorare, costruire, insieme. I rapporti umani sono il sale della vita“, ha detto Sarah Falanga, fondatrice dal 2006 dell’Accademia Magna Graecia del Parco Archeologico di Paestum, riconosciuta dal MiBACT.

Gremita la Sala Bottiglieri della Provincia di Salerno che ha ospitato una rappresentanza dei tantissimi bambini coinvolti, i loro docenti, i direttori scolastici e anche tanti sindaci che hanno voluto presenziare all’incontro con la stampa per complimentarsi con l’ideatrice, Enza Ruggiero, testimoniando il loro attaccamento a questo evento che da otto anni insiste su tutta la Campania ed è pronto a spiccare il volo e a valicare i confini regionali. 

Ben volentieri siamo costretti a scindere la finale in due serate. Lo facciamo per rispettare la normativa vigente ancora legata al Covid-19 e per riconoscere a questi bambini la festa che meritano, tra attrazioni, animazione, giochi di luci e colori. A loro promettiamo anche che ci saranno dei grandi ospiti ad incorniciare la finale. Stiamo aspettando l’ok dai loro beniamini. Colgo l’occasione per ringraziare tutti, piccoli e grandi che hanno voluto sposare la mission di School Movie anche in tempi di pandemia. Quest’anno i ragazzi meritavano una grande festa all’aperto e siamo ben felici di essere ospitati dal Comune di Capaccio Paestum. Resteremo sempre legati al Giffoni Film Festival che ci ha sempre accolto a braccia aperte, non ha caso una delegazione sarà presente nei giorni della finale“, ha precisato visibilmente emozionata e commossa la Ruggiero, Presidente Associazione School Movie.