Tempo di lettura: < 1 minuto

Cava de Tirreni (Sa) – Dopo le dimissioni di Pagana, la scelta del Siracusa è caduta su Raciti che guiderà, almeno per il momento e in attesa che la società scelga il nuovo allenatore, la formazione aretusea. Siciliani che hanno voglia di riscattarsi e dare continuità alla vittoria di Rieti ma all’orizzonte c’è una Cavese carica come non mai.

La Cavese è una squadra che palleggia poco – ha detto Raciti – prova molto a verticalizzare per cui dovremo essere bravi a bloccare le loro azioni sul nascere per poi fare valere la qualità dei nostri attaccanti”.

Una tattica semplice per cercare di non farsi cogliere impreparati e tentare di fare male alla formazione metelliana