Tempo di lettura: < 1 minuto

Ha recepito ampia disponibilità della maggior parte dei gestori di stabilimenti balneari situati sulla costa del comune capoluogo, l’assessore all’Urbanistica e  vicesindaco Mimmo De Maio. Il rappresentante dell’amministrazione comunale di Salerno ha voluto incontrare i gestori dopo le polemiche sorte nei giorni scorsi per l’istallazione di evidenti palizzate e recinzioni tra le spiagge gestite da privati e quelle libere che hanno suscitato indignazione e proteste sui social da parte dei cittadini salernitani che le ritengono troppo lunghe, vistose e in qualche modo poco gradevoli anche alla vista. Da giorni l’amministrazione comunale è, su questo argomento, tra l’altro, sotto attacco da parte dei rappresentanti dell’opposizione. Anche oggi Antonio Cammarota consigliere comunale de La nostra libertà e Matteo Marchetti del Codacons hanno inviato dei comunicati per stigmatizzare la scelta dei gestori di stabilimenti di utilizzare questo tipo di recinzioni, mentre in altre parti d’Italia sono delle semplici corde a limitare i confini. L’incontro si è concluso con l’impegno da parte dell’assessore De Maio ad effettuare nei prossimi giorni dei sopralluoghi spiaggia per spiaggia e la volontà, dall’altra parte, da parte di chi gestisce gli stabilimenti balneari, ad abbassare e ridurre le recinzioni dove possibile.