Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – Gruppi elettrogeni o banda stagnata sono due dei codici Ateco che individuano due settori costretti a chiudere in base al decreto firmato nella tarda serata di ieri dal presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte. Si tratta di due settori presi ad esempio dal presidente della Camera di Commercio di Salerno e di Confindustria, Andrea Prete per rendere l’idea di quando sia complicato circoscrivere dei settori da fermare. Fermare, per esempio, la banda stagnata a servizio delle produzioni agroalimentari potrebbe comportare non avere più come inscatolare alcuni prodotti, fa notare Prete che rilancia l’opportunità fornita dalla Prefettura di Salerno di indicare alcune attività produttive che potrebbero  comunque  restare aperte. Chiudere il mondo delle industrie, salvaguardando alcuni comparti non è semplice, ma come dice Prete il danno prodotto sarà proporzionale al tempo necessario per fermare l’emergenza. Prima ne usciamo e meno saranno i danni da riparare.