Tempo di lettura: 2 minuti

Salerno – Si alza il sipario della quarta edizione di “Aspettando i Barbuti”. In scena, nel suggestivo scenario di Largo Santa Maria dei Barbuti nel cuore del centro storico di Salerno, un doppio ed affascinante appuntamento: Lalla Esposito in “Concerto Blu” e Teatro Novanta con “Napoli That’s Amore”, rispettivamente sabato 4 e domenica 5 luglio alle ore 21. La rassegna teatrale, voluta e curata dal Direttore artistico Antonello De Rosa e dalla Bottega San Lazzaro guidata da Chiara Natella, è pronta a regalare all’affezionato pubblico otto emozionanti serate sino al giorno 17. Gli onori di casa, come anticipato in precedenza, spettano domani sabato 4 a Lalla Esposito. L’attrice e cantante, in “Concerto Blu”, omaggerà Domenico Modugno. Ad accompagnarla, al piano, Antonio Ottaviano. Lo spettacolo alternerà musica, teatro e canzoni a pagine del diario del cantautore pugliese. Dalla nascita, nella bellissima ma provinciale e stretta Polignano a Mare, dove prese il via il suo sogno, il suo “volare”, portandolo e proiettandolo su palcoscenici di importanza nazionale ed internazionale sino ad arrivare negli Stati Uniti. Domenica 5 luglio, sempre alle 21, Teatro Novanta presenta “Napoli That’s Amore” per la regia di Gaetano Stella. Un vero e proprio percorso della memoria attraverso le più belle melodie, versi famosi, note pagine di teatro e divertenti varietà della Napoli del primo novecento. Si compone di una serie di quadri che animandosi rievocano un’atmosfera marinara a Santa Lucia, un colorato e chiassoso mercato, una magica notte d’amore, le serenate a Posillipo, la sfolgorante allegria della festa di Piedigrotta e tanto altro da scoprire. Il costo del tagliando, da prenotare esclusivamente sul portale www.postoriservato.it così come per le successive sei serate della quarta edizione di “Aspettando i Barbuti”, è di 10 euro. Giovedì 9 luglio è la volta di Arcoscenico  con “Nu Surdato Sbruffone” da Plauto e diretto da Rodolfo Fornario. Scena Teatro Laboratorio, venerdì 10 luglio, presenta “Na Mmesca Frangesca” di Antonio Petito per la regia di Antonello De Rosa. Sabato 11 luglio, con l’Associazione Albea e diretta da Giovanna Di Sarno, Giò Di Sarno in “Napoli e… non solo”. Il gran finale, con alla regia Antonello De Rosa, è firmato Scena Teatro. Domenica 12 Pino Strabioli racconta “Caro Camilleri…”, giovedì 16 Rino Di Martino in “Omaggio a Ruccello” e venerdì 17 Antonello De Rosa interpreta “Jennifer”.