Tempo di lettura: 3 minuti

Con i saluti del sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli che ha ricordato i fasci di luce che da piccolo gli segnalavano l’avvio del festival del cinema sottolineando la lunga tradizione dell’evento, è stata presentata l’edizione 2022 del Festival internazionale del Cinema di Sslerno che si svolgerà dal 22 al 25 novembre presso la sala Pasolini e il 27 novembre alla stazione marittima con capitano Ultimo, Rosalia Porcaro, Riccardo fogli. La kermesse cinematografica è patrocinata dalla Regione Campania, dal Comune di Salerno dalla Camera di Commercio di Salerno ed è pronta a ripartire dal vivo grazie all’esperienza maturata lo scorso anno, sempre nel rispetto delle normative vigenti, con l’entusiasmo di riportare finalmente il pubblico nelle vendite dopo lunghi mesi di digiuno cinefilo.

«L’evento più longevo d’Italia, secondo soltanto alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, vuole rappresentare, attraverso lo strumento filmico e di documentazione, lo straordinario mondo del cinema per scoprire muovi talenti cinematografici, resta sempre fedele alla sua missione: ovvero, ponendosi l’obiettivo di indagare modalità ed effetti, piccoli o grandi mutamenti nella società, attraverso il “cinema della realtà” capace di consultare i contest ei modelli culturali nella nostra epoca per alfabetizzare al mondo cinematografico».  Spiega il Patron, Mario De Cesare che continua: «Organizzare la manifestazione quest’anno è stato davvero molto complesso: è stato, infatti. necessario prendere in considerazione anche le mumerose e nuove norme di sicurezza sanitaria. Ma questo non ci fermato perchè il ritorno alla natura è possibile, seppur con le ha accortezze. È doveroso ringraziare il nostro pubblico che ci ha seguito durante gli appuntamenti online della scorsa edizione e che finalmente siamo lieti di ospitare di nuovo in presenza di poter tornare alla normalità vera e propria già dalla prossima edizione».

Più di 350 i film in concorso quest’anno, provenienti da oltre 50 Paesi, che non mancheranno di regalare emozioni e appagare la fantasia degli amanti del cinema, dei professionisti del settore e degli spettatori, che saranno visionabili in modalità streaming sulla piattaforma VOD direttamente sul sito del festival (www.festivaldelcinema.it). I film fuori concorso, invece, saranno proiettati, nella Sala Pasolini, previa prenotazione. Anche quest’anno, però, le pellicole non saranno gli unici a ricoprire il ruolo da protagonista della kermesse; infatti, attraverso una serie di iniziative frutto del dialogo e della collaborazione con Istituzioni e plessi scolastici del territorio, hanno luogo anche dibattiti di settore, conyegni e open forum con ospiti prestigiosi incentrati sulla problematica del Covid e sul delicato tema della violenza sulle donne.