Tempo di lettura: < 1 minuto
Salerno – Si dicono preoccupate le Segreterie Provinciali di Cgil e Uil unitamente alle loro RSA del settore Trasporti per le notizie che ricevono dal capolinea della Sita Sud di Amalfi, rispetto ad un eccessivo sovraffollamento di viaggiatori sia sui bus sia nell’area di sosta.
I sindacati riferiscono di ricevere continue segnalazioni sul fatto che le principali norme di sicurezza previste dall’Ordinanza Sindacale del Comune di Amalfi, dai DPCM e dall’Ordinanze n° 65 a firma del Presidente della Giunta Regionale della Campania concernente il distanziamento e l’utilizzo delle mascherine come metodo di prevenzione e di contenimento al diffondersi del virus covid-19, sono totalmente azzerate.
“Nelle more chiediamo a sua Eccellenza il Prefetto di Salerno la composizione di un tavolo tecnico con le forze dell’ordine, la società, i sindaci della Costiera Amalfitana e la Regione Campania per tentare di trovare una soluzione utile alla risoluzione definitiva del problema – è scritto in una nota – È assolutamente inimmaginabile continuare a svolgere un servizio di Tpl in queste condizioni sia per il personale che per i viaggiatori”.