Tempo di lettura: 2 minuti

Fisciano (Sa) – Anche il sindaco di Fisciano, Vincenzo Sessa ha voluto esprimere il suo sgomento per la tragica morte avvenuta ieri all’interno dell’Università degli studi di Salerno, ospitata nel suo territorio comunale. “Questa tragedia ci lascia attoniti –  ha scritto il primo cittadino, commentando la caduta dal parcheggio multipiano, da un’altezza di quindici metri, in prossimità dell’uscita autostradale dell’università, di Daniela Piscione, studentessa trentenne della Facoltà di Medicina- Esprimo a nome mio personale e dell’intera Città di Fisciano vicinanza ai genitori e alla famiglia tutta”. La famiglia della studentessa ha raggiunto ieri pomeriggio la sede universitaria. La studentessa non ha lasciato alcun biglietto che possa in qualche modo giustificare un possibile gesto tragico, ma la comunità universitaria è sotto shock.

 

Per quanto accaduto si tratta, infatti, del quarto studente che in pochi anni  perde la vita in tragiche circostanze. Appena 8 mesi fa l’ultima tragedia, quando una studentessa di Medicina di 25 anni tentò di uccidersi con diverse coltellate all’addome e alla gola. Inutili i tentativi dei sanitari e la corsa al “Ruggi-D’Aragona”. Il suo cuore smise di battere pochi giorni dopo. Nel maggio 2017 un ragazzo di appena 19 anni, originario di Campagna, iscritto al primo anno di ingegneria informatica, si tolse la vita gettandosi dalle rampe delle scale della biblioteca scientifica. Sempre nel 2017, nel mese di dicembre, dallo stesso punto di Daniela Piscione, lo studente Namiri Ayoub, iscritto al Dipartimento di Matematica, si tolse la vita lanciandosi dal quinto livello del parcheggio. Non a caso ieri il rettore dell’Università Vincenzo Loia ha voluto incontrare la stampa annunciando che l’ateneo era già al lavoro per istituire un osservatorio sul benessere di supporto psicologico con tre operatori in grado di accompagnare il percorso di studio di chi frequenta l’università. 

La salma di Daniela ha fatto ritorno nel suo comune di origine Centola nella serata di ieri. Qui, oggi pomeriggio, nella chiesa di San Nicola, verranno celebrati i funerali.