Tempo di lettura: 6 minuti

Napoli – L’Assessorato alla Cultura e al Turismo e l’Assessorato ai Cimiteri, in occasione della ricorrenza dei defunti, promuovono anche quest’anno un programma di eventi volti principalmente alla valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale della citta’, proponendo nuovi itinerari turistico-culturali, ad esempio nei cimiteri storici e monumentali di Napoli e in altri luoghi legati al ricordo di personaggi scomparsi.

Le iniziative si svolgeranno nei giorni da mercoledi’ 1 a domenica 5 novembre, affiancando le celebrazioni religiose proprie di questo periodo.

Il titolo “Vivi nel ricordo” è emblematico della natura degli eventi in programma. Il sottotitolo svela invece l’intento di dedicare la manifestazione, a duecento anni dalla sua nascita avvenuta nel 1818, alla memoria di Carlo Pisacane, patriota e pensatore politico che, nato a Napoli, partecipo’ da protagonista alle lotte per l’unita’ e l’indipendenza del nostro Paese. Carlo Pisacane non fu soltanto il generoso combattente in difesa della Repubblica Romana del 1849 o l’eroe di Sapri; egli diede, col suo impegno e con i suoi scritti, un contributo avanzato e originale al nostro Risorgimento, Pisacane, patriota e socialista, pose lucidamente in relazione l’aspirazione all’indipendenza nazionale ed all’unita’ politica dell’Italia con quella della giustizia sociale, ponendo particolare attenzione alle condizioni di vita miserabili, dei contadini, soprattutto nel Meridione d’Italia.

La figura del patriota napoletano, coraggioso combattente ma anche intellettuale ed antesignano del pensiero politico socialista, sara’ dunque ricordata a Napoli, in questa occasione, insieme con quelle di tanti napoletani scomparsi, per sottolineare la permanenza del loro esempio e del loro contributo nella vita culturale, sociale e civile del nostro Paese. Alla figura di Carlo Pisacane e’ dedicato in particolare, lunedi’ 5 novembre alle ore 18.00, nella sede della Mediateca Comunale Santa Sofia (via Santa Sofia, 7), un incontro pubblico, con la partecipazione dell’Assessore alla Cultura e al Turismo, Nino Daniele, al quale interverranno il prof. Giuseppe Ferraro, docente di Filosofia morale e il prof. Leone Melillo, presidente del Comitato scientifico del Comitato per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Carlo Pisacane, e nel corso del quale sara’ proiettato il filma di Paolo e Vittorio Taviani Allonsanfa’n, una delle pellicole piu’ belle ed emozionanti tra quelle dedicate al nostro Risorgimento ed ai suoi protagonisti.

Nel programma delle iniziative, realizzato con il contributo di associazioni e istituzioni culturali che hanno aderito all’appello lanciato dal Comune, troverete interessanti le visite guidate: al Cimitero di Santa Maria del Popolo anche detto “Cimitero delle 366 fosse”, alla chiesa di Sant’Anna dei Lombardi con l’antico Complesso monastico di Monteoliveto ed al Cimitero israelitico.

Le celebrazioni in memoria di Carlo Pisacane culmineranno il 24 novembre prossimo con il convegno internazionale, che si terra’ nel Convento di San Domenico Maggiore, La rivoluzione napoletana del 1799, Carlo Pisacane e la citta’ di Napoli, “benemerita del Risorgimento nazionale” promosso dal Comitato per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Carlo Pisacane.

Programma

giovedi’ 1 novembre

ore 11.00 e ore 12.00

Le anime della grande piaga

Visita guidata teatralizzata alla scoperta della storia del cimitero di Santa Maria del Popolo anche detto “Cimitero delle 366 fosse”. Un racconto che ripercorrera’ le origini settecentesche dell’illustre cimitero, voluto da Ferdinando IV di Borbone a seguito di una grande carestia, si soffermera’ sulla tomba dell’architetto che ne fu progettista Ferdinando Fuga, narrera’ storie di carestia e pestilenza attraverso i canti di tre donne che impersonificheranno vittime della poverta’ a Napoli nel 1700.

Progetto, regia e drammaturgia a cura di Livia Berte’ per l’associazione “Ricordando Antonio Berte’ in collaborazione con “La chiave di Artemysia”

Appuntamento ingresso Cimiterro di Santa Maria del Popolo, via Fontanelle al trivio

Info: 3334666597 | [email protected]

Contributo 10 euro

venerdi’ 2 novembre

ore 10.30 e ore 16.30

I ricordi di Vasari

La visita al percorso museale dell’attuale chiesa di Sant’Anna dei Lombardi condurra’ i visitatori nel ricordo dell’antico Complesso di Monteoliveto attraverso le sue straordinarie opere, raro esempio di Rinascimento toscano a Napoli. Si rivivranno le vicissitudini degli artisti “foresteri” che abbellirono le principali cappelle; un focus su Vasari rievochera’, attraverso la lettura dei suoi testi, la storia della realizzazione degli affreschi della Sagrestia Vecchia.

Appuntamento: Complesso monumentale Sant’Anna dei Lombardi, Piazza Monteoliveto, 4

A cura di Cooperativa Sociale ParteNeapolis

Info: 0814420039 / 3203512220 / [email protected]santannadeilombardi.it

Contributo: 5 euro, e’ gradita la prenotazione

sabato 3 novembre

ore 10.30 e ore 16.30

I ricordi di Vasari

La visita al percorso museale dell’attuale chiesa di Sant’Anna dei Lombardi condurra’ i visitatori nel ricordo dell’antico Complesso di Monteoliveto attraverso le sue straordinarie opere, raro esempio di Rinascimento toscano a Napoli. Si rivivranno le vicissitudini degli artisti “foresteri” che abbellirono le principali cappelle; un focus su Vasari rievochera’, attraverso la lettura dei suoi testi, la storia della realizzazione degli affreschi della Sagrestia Vecchia.

Appuntamento: Complesso monumentale Sant’Anna dei Lombardi, Piazza Monteoliveto, 4

A cura di Cooperativa Sociale ParteNeapolis

Info: 0814420039 / 3203512220 / [email protected]santannadeilombardi.it

Contributo: 5 euro, e’ gradita la prenotazione

ore 11.00, ore 12.00 e ore 19.00

Le anime della grande piaga

Visita guidata teatralizzata alla scoperta della storia del cimitero di Santa Maria del Popolo anche detto “Cimitero delle 366 fosse”. Un racconto che ripercorrera’ le origini settecentesche dell’illustre cimitero, voluto da Ferdinando IV di Borbone a seguito di una grande carestia, si soffermera’ sulla tomba dell’architetto che ne fu progettista Ferdinando Fuga, narrera’ storie di carestia e pestilenza attraverso i canti di tre donne che impersonificheranno vittime della poverta’ a Napoli nel 1700.

Progetto, regia e drammaturgia a cura di Livia Berte’ per l’associazione “Ricordando Antonio Berte’ in collaborazione con “La chiave di Artemysia”

Appuntamento ingresso Cimiterro di Santa Maria del Popolo, via Fontanelle al trivio

Info: 3334666597 | [email protected]

Contributo 10 euro

domenica 4 novembre

ore 11.00 e ore 12.00

La famiglia Ascarelli nella Napoli tra Ottocento e Novecento

Visita guidata al vecchio Cimitero ebraico tra storia e tradizione, con particolare riferimento alla famiglia Ascarelli ed i suoi meriti verso la citta’.

A cura della Comunita’ Ebraica di Napoli

Appuntamento via Cimitero Israelitico (angolo via Aquileia)

Info e prenotazione obbligatoria (entro le ore 13 di venerdi’ 2 novembre): 081 764 34 80 | [email protected]

Contributo 5 euro

lunedi’ 5 novembre

ore 18.00

In memoria di Carlo Pisacane

Quelli che hanno fatto l’Italia

Proiezione del film Allonsanfa’n di Paolo e Vittorio Taviani del 1974

Interventi dell’Assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele e del prof. Giuseppe Ferraro

Mediateca Comunale Santa Sofia, via Santa Sofia, 7

Info: [email protected]

sabato 24 novembre

ore 10.00

La rivoluzione napoletana del 1799, Carlo Pisacane e la citta’ di Napoli, “benemerita del Risorgimento nazionale”

Convegno promosso dal Comitato per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Carlo Pisacane; interviene il prof. Leone Melillo, presidente del Comitato scientifico.

Complesso monumentale di San Domenico Maggiore, Sala del Capitolo – vico San Domenico Maggiore, 18.